La straordinaria vita di Tell Jordan

La straordinaria vita di Tell Jordan

«Ho conosciuto un tizio, giù nel sud del Kentucky, si chiamava Tell Jordan. Una pioggia scrosciante bagnava lo stato da diversi tramonti senza alcuna tregua. Da allora niente è cambiato poi tanto, malgrado oggi tutto sembri diverso. Conoscere Tell Jordan è stata una vera fortuna, la più grande di tutta la mia vita.»

Quando Tell Jordan arriva a Bloomfield la vita di Hank cambia per sempre, si arricchisce di avventure e di peripezie, che si tramutano nel tempo in ricordi su cui fantasticare e indugiare. La straordinaria vita di Tell Jordan racconta l’ultima avventura che vede i due amici fianco a fianco, in una trama che svela lentamente i misteri che hanno accompagnato Tell Jordan nel suo scappare da New York per approdare nel sud del Kentucky.

È una storia che profuma di grano e viaggia a ritmo di blues, prende il via in un isolato paesino del Kentucky per trasferirsi poi a Louisville, luogo dove tutte le strade convergono per un finale ricco d’azione.

Ne La straordinaria vita di Tell Jordan Hank racconta la sua amicizia con Tell Jordan, nel corso della quale si sono intrecciati il percorso di una storia d’amore strappata con crudeltà a due giovani ragazzi, e la surreale ruralità di un Kentucky fatto di personaggi che dialogano con assurdo. Hank, protagonista e narratore della vicenda, è un ottimo cantastorie, abituato alla solitudine fin da bambino, ha imparato ad intessere avventure degne di essere raccontate fra le pagine di un libro.

Tell Jordan è quindi anche “take” sul rapporto lettore-romanzo e sul dialogo che lo sottende percorrendo la sottile linea che divide verosimile ed invenzione. La straordinaria vita di Tell Jordan è un romanzo d’avventura che si rifà ai grandi classici del genere, concedendosi di tanto in tanto l’ebbrezza di qualche tributo ai molti autori ed artisti che hanno influenzato la sua creazione. In una narrazione che spazia fra pop culture, citazioni operistiche e riferimenti storici reali, la piccola Bloomfield diventa il luogo cardine di una storia ricca di sorprese, tesori nascosti e ritrovamenti inaspettati.

L’illustrazione di Gabriele Dell’Otto:

Ogni libro si rispecchia in un’immagine, più o meno definita, che spesso ne racchiude l’essenza e tira le fila dell’intera storia. La pubblicazione de La straordinaria vita di Tell Jordan è accompagnata da un ospite unico, artista e illustratore fra i più quotati della scena mondiale, divenuto amico e consigliere nella riuscita del romanzo. L’artwork di copertina è stato realizzato infatti e da Gabriele Dell’Otto, illustratore prestato al fumetto, da anni nome di risonanza internazionale al lavoro con Marvel Europa e Marvel U.S.A. (Annihilation, Spider-Man: Family Business, Marvel Agents of S.H.I.E.L.D., X-Force: Sex And Violence, Marvel Secret War ecc.). Gabriele Dell’Otto ha seguito il progetto nelle fasi decisive, influenzandone il percorso e gli sviluppi più importanti. I suoi consigli ed accorgimenti sono stati fondamentali e hanno dato una svolta cruciale al completamento della “forma” finale del romanzo.

Gabriele Dell’Otto su Wikipedia
Octava Legio – Dell’Otto Official Fan Club